ECO-INTERVENTISTICA FIRENZE - Home
ECO-INTERVENTISTICA FIRENZE - Terapia Eco-Guidata  di Patologie Muscolo-Scheletriche
TERAPIA PER PATOLOGIE DELLO SPORTIVO: TENNISTA PODISTA CALCIATORE
 
Benvenuto sul sito del Servizio di
 
TERAPIA
INFILTRATIVA ECO-GUIDATA MUSCOLO-SCHELETRICA
 
TERAPIA INFILTRATIVA DI SECONDO LIVELLO DI PATOLOGIE ARTICOLARI E MUSCOLO-TENDINEE CONDOTTA IN PRECISIONE E SICUREZZA SOTTO GUIDA ECOGRAFICA
 
 
Ultimo aggiornamento: VENERDI' 23 GIUGNO 2016
 
 
Lo scopo principale del  nostro sito è quello di fornirti le informazioni su ciò che possiamo fare per te,  grazie all'uso della metodica infiltrativa moderna, GUIDATA DALLA ECOGRAFIA.
 
In particolare in questo sito troverai:
 
 
  • risposte concrete su come curare il tuo problema 
  • contributi scientifici
  • informazioni pratiche
  • immagini  
  • interviste (clicca per vedere)
  • filmati   (clicca per vedere)
  • contributi audio                                  
 
Nome:
Cognome:
Email:
Telefono:
Indirizzo 1:
Indirizzo 2:
Città:
Stato:
CAP:
Commenti:
 
 
 
 
Se vuoi puoi ascoltare questo file audio, relativo ad una recente intervista radiofonica rilasciata ad una nota radio fiorentina (ti chiediamo un po' di pazienza in quanto l'audio non è proprio perfetto, da studio di registrazione,  perché  parlavamo dalla sala ecografica, in intervista telefonica)
 
 
 
Intervista radiofonica
Cos'è l'Eco-Interventistica Muscolo-scheletrica
Per vederlo, hai bisogno di Flash Player.

 
 
 
 
Comunque, per semplificare: 
 
l'Eco-Interventistica Muscolo-Scheletrica consiste in 

TECNICHE INFILTRATIVE MODERNE, di SECONDO LIVELLO, ecograficamente guidate, che curano rapidamente, in precisione e sicurezza, alcune tra le più frequenti   patologie muscolo-scheletriche, articolari, tendinee e le loro fastidiose conseguenze, per esempio:
 
 
  • IL DOLORE ALLA SPALLA
  • IL DOLORE AL GOMITO
  • IL DOLORE ALL'ANCA
  • IL DOLORE ALLA CAVIGLIA
  • IL DOLORE AL PIEDE ecc.
 
 
COME LAVORIAMO?
 
Lavoriamo in team (due medici specialisti) rigorosamente sotto 
GUIDA ECOGRAFICA (un medico guida con l'ecografia mentre l'altro esegue la terapia), con ago sottile, in anestesia locale, in ambiente ambulatoriale, con attenzione estrema alla pulizia e sterilità, usando materiali sterili e monouso.
 
 
E' UNA CURA DOLOROSA? (la PAURA di tutti, chi più chi meno)
 
La risposta che diamo in genere è: 
 
"E' UNA TERAPIA OTTIMAMENTE TOLLERATA ... ANCHE DAGLI UOMINI!"
 
 
QUANTO DURA UN TRATTAMENTO?
 
In genere occorre complessivamente circa mezz'ora, considerando la fase di preparazione, il trattamento vero e proprio (che dura circa 15'), la fase di medicazione, l'addestramento agli esercizi di fisioterapia e la stesura della relazione scritta.
 
MA QUANTI TRATTAMENTI SONO NECESSARI PER OTTENERE IL RISULTATO?
 
Una delle più apprezzate caratteristiche di questo tipo di terapia, strettamente collegato alla precisione garantita dalla guida ecografica, è che si tratta di TERAPIE BREVI, non di cicli. 
 
Per esempio 
 
  • nella spalla dolorosa in genere si tratta di DUE trattamenti uno a distanza di una settimana dal precedente. 
 
 
 
  • Nella fascite plantare, nella tendinopatia achillea, nell'epicondilite e nell'epitrocleite (gomito del tennista), nella rizoartrosi, nelle tenosinoviti frequentemente è sufficiente UN SOLO trattamento.
 
 
 
  • Nel ginocchio e nell'anca con artrosi "attivata" da fase flogistica (infiammazione) è necessaria la cosiddetta FASE D'ATTACCO, che comporta TRE trattamenti a distanza di una settimana l'uno dall'altro.
 
 
Una delle domande più frequenti che ci rivolgono è:
 
PERCHE' E' IMPORTANTE LA GUIDA ECOGRAFICA?
 
Perché la guida ecografica 
 
  1. consente di visualizzare con precisione le strutture anatomiche (i tendini, le borse, le articolazioni, i legamenti) 
  2. di individuare le alterazioni patologiche responsabili del dolore (infiammazione, versamenti, calcificazioni, lesioni).
  3. permette di essere PRECISI e quindi 
  4. SICURI
  5. EFFICACI  
  6. in TEMPI RAPIDI.
 
Tali caratteristiche risultano ideali per il buon esito della terapia  perché 
 
 
  • IMPEDISCONO L'ERRORE dei trattamenti alla cieca (SICUREZZA) e 
  • consentono  il raggiungimento RAPIDO dell'obbiettivo terapeutico
 
 DOVE SIAMO?
 
Il nostro servizio ha sede attualmente presso 
 
 
  • L'ISTITUTO SALUS MEDICA di Firenze
 
055 6540501
 
 e presso 
 
  • L'ISTITUTO DI FISIODIAGNOSTICA RAGIONIERI DI SESTO FIORENTINO 
 
055 4200056
 
I responsabili del Servizio sono:
 
Dott. G. Ricignolo - Dott. F. Giannelli
 
 
ESISTE LETTERATURA INTERNAZIONALE SULL’ARGOMENTO?
 
Naturalmente sì,  anche se i maggiori contributi si debbono alla scuola italiana (Prof. G. Serafini di Genova, Prof. Galletti del Rizzoli di Bologna per la spalla. Prof. Migliore e Dott. Tormenta di Roma per la viscosupplementazione ecoguidata dell’anca).
 
In particolare per la terapia della spalla:
1) Codman EA. Rupture tendon of the sovraspinatus tendon and otherlesions in or about the subacromial bursa. In: The Shoulder.Boston: Thomas Todd 1984: 178-215
 2) Ark JW, Flock TJ, Flatov EL et al. Arthroscopic treatment of calcific tendinitis of the shoulder. Arthroscopy 1992; 2: 183-188
 3) Bosworth BM. Calcium deposits in the shoulder and subacromial bursitis: a survey of 12.122 shoulder. JAMA 1941; 116: 2477-2482
 4) De Palma AF, Kruper JS. Long-term study of shoulder joints afflicted with and treated for calcific tendonitis. Clin Orthop 1961; 20: 61-72
 5) Farin PU. Consistency of rotator-cuff calcifications. Observations on plain radiography, sonography, conputed tomography, and at needle treatment. Invest Radiol 1996; 31(5): 300-304
 6) Hennigan SP, Romeo AA. Calcifying tendinitis. Disorders of the shoulder: diagnosis and management Ed by J.P. Iannotti and G.R. Williams Jr 1999; 5: 129-157
 7) Farin PU, Rasanen H, Jaroma H, Harju A. Rotator cuff calcifications: treatment with ultrasound-guided percutaneous needle aspiration and lavage. Skeletal Radiol 1996; 25(6): 551-554
 8) Uhthoff HK, Loehr JW. Calcific tendinopathy of the rotator cuff. J Am Acad Orthop Surg 1997; 5: 183-191
 9) S. Galletti, M. Magnani, R. Rotini, G. Mignani, P. Pelotti, M. Battaglia, D. Affinito, G. Rollo. Tendinopatie calcifiche della spalla: ecografia e trattamento percutaneo. Giornale Italiano di Ecografia 2005; 8(1): 47-51
 
10) F. Lacelli, L. M. Sconfienza, M. Gravano, E. Silvestri MD, G. Garlaschi MD, G. Serafini Ultrasound (US)-guided Percutaneous Approach to the Therapy of Calcific Tendonitis of Rotator Cuff., RSNA 2007 Connecting Radiology.
 
Per la viscosupplementazione dell’anca artrosica:
 
3. American College of Rheumatology subcommittee on osteoarthritis guidelines.
Reccomendations for the medical management of osteoarthritis
of the hip and knee. Arthritis Rheum 2000;43:1905-15.
4. Kirwan J. Is there a place for intra-articular hyluronate in osteoarthritis of
the knee? Knee 2001;8:93-101.
5. Altman J, Alacorn G, Applerouth D, Bloch D, Borenstein D, Brandt K.
The American College Rheumatology criteria for the classification and
reporting of osteoarthritis of the hip. Arthritis Rheum 1991;34:505-14.
6. Maigne R, Maigne JY. Syndrome des branches perforantes laterals des
nerfs sous-costal et ilio-hypogastrique. Rev Rhum. 1986,53:301-7.
7. Cleeland CS, Ryan KM. Pain assessment: global use of the BPI. Ann Acad
Med 1994;23:129-38.
8. Clarkson HM, Gilewich GB. Muscoloskeletal assessment. Joint range of motion
and manual muscle strength. Baltimora, USA, Williams & Wilkins, 1989.
9. Lequesne M, Lamotte J, Samson M. Quality of life and functional indices
in osteoarthritis. J Rheum Ed Fr 1993;60:23-9.
10. Hoeksma HL, Van den Ende CHM, Ronday HK, Heering A, Breedveld
FC, Dekker J. Comparision of the responsiveness of the Harris Hip Score
with genetic measures for hip function in osteoarthritis of the hip. Ann
Rheum Dis 2003;62:935-8.
11. Keller S, Bann CM, Dodd SL, Schein J, Mendoza TR, Cleeland CS. Validity
of the brief pain inventory for use in documenting the outcomes of
patients with noncancer pain. Clin J Pain 2004;20:309-18.
12. Migliore A, Tormenta s, Massafra U, Martin Martin LS, Carloni E, Padalino
C, Alimonti A, Granata M. 18-mounth observational study on efficacy of
intra-articular hyaluronic acid (Hylan G-F 20) injections under ultrasound
guidance in hip osteoarthritis. Reumatismo. 2006;39-49.
13. Migliore A, Martin LSM, Alimonti A, Valente C, Tormenta S. Efficacy and
safety of viscosupplementation by ultrasound- guided intra-articular
injection in osteoarthritis of the hip. Osteoarthritis Cartilage 2003;11:305-
6.
14. Van den Bekerom MP, Rys B, Mulier M. Viscosupplementation in the hip:
evalutation of hyaluronic acid formulations. Arch Orthop Trauma Surg.
2008;128:275-80.
15. Berg P, Olssen U. Intra-articular injection of non animal stabilised hyaluronic
acid (NASHA) for osteoarthritis of the hip: a pilot study. Clin Exp
Rheumatol 2004;22:300-6.
16. Conrozier T, Vignon E. Is there evidence to support the inclusion of
viscosupplementation in the treatment paradigm for patients with
osteoarthritis? Clin Exp Rheumatol 2005;23:711-6.
17. Dagenais S. Intra-articular hyaluronic acid (viscosupplementation) for hip
osteoarthritis. Issue Emerg Health Technol. 2007;98:1-4.
18. Van den Bekerom MP, Lamme B, Sermon A, Mulier M. What is the evidence
for viscosupplementation in the treatment of patients with hip
osteoarthritis? Systematic review of the literature. Arch Orthop Trauma
Surg. 2007 Sep 15.
 
E POI ANCORA 
 
Injectable treatments for noninsertional achilles tendinosis: a systematic review.
Review article
Gross CE, et al. Foot Ankle Int. 2013.

Ultrasound-guided treatments for chronic Achilles tendinopathy: an update and current status.
Review article
Wijesekera NT, et al. Skeletal Radiol. 2010

Ultrasound guided electrocoagulation in patients with chronic non-insertional Achilles tendinopathy: a pilot study.
Boesen MI, et al. Br J Sports Med. 2006.

Treatment of midportion Achilles tendinosis: similar clinical results with US and CD-guided surgery outside the tendon and sclerosing polidocanol injections.
Clinical trial
Alfredson H, et al. Knee Surg Sports Traumatol Arthrosc. 2007.

Sonographic evaluation and ultrasound-guided therapy of the Achilles tendon.
Review article
Daftary A, et al. Ultrasound Q. 2009.

Sonographically guided intratendinous injection of hyperosmolar dextrose to treat chronic tendinosis of the Achilles tendon: a pilot study.
Clinical trial
Maxwell NJ, et al. AJR Am J Roentgenol. 2007.

Imaging in the assessment and management of Achilles tendinopathy and paratendinitis.
Review article
Wijesekera NT, et al. Semin Musculoskelet Radiol. 2011.

Utility of Ultrasound for Imaging Osteophytes in Patients With Insertional Achilles Tendinopathy.
Chimenti RL, et al. Arch Phys Med Rehabil. 2015.

Altered tendon characteristics and mechanical properties associated with insertional achilles tendinopathy.
Chimenti RL, et al. J Orthop Sports Phys Ther. 2014.

Mechanical changes in the Achilles tendon due to insertional Achilles tendinopathy.
Bah I, et al. J Mech Behav Biomed Mater. 2016.

Longitudinal microvascularity in Achilles tendinopathy (power Doppler ultrasound, magnetic resonance imaging time-intensity curves and the Victorian Institute of Sport Assessment-Achilles questionnaire): a pilot study.
Review article
Richards PJ, et al. Skeletal Radiol. 2010.

Interobserver reliability of neovascularization score using power Doppler ultrasonography in midportion achilles tendinopathy.
Sengkerij PM, et al. Am J Sports Med. 2009.

Injection therapies for Achilles tendinopathy.
Review article
Kearney RS, et al. Cochrane Database Syst Rev. 2015.

The short-term effects of high volume image guided injections in resistant non-insertional Achilles tendinopathy.
Humphrey J, et al. J Sci Med Sport. 2010.

High volume image guided injections in chronic Achilles tendinopathy.
Chan O, et al. Disabil Rehabil. 2008.

Eccentric calf muscle training in athletic patients with Achilles tendinopathy.
Maffulli N, et al. Disabil Rehabil. 2008.

Longitudinal microvascularity in Achilles tendinopathy (power Doppler ultrasound, magnetic resonance imaging time-intensity curves and the Victorian Institute of Sport Assessment-Achilles questionnaire): a pilot study.
Review article
Richards PJ, et al. Skeletal Radiol. 2010.

Ultrasound-guided treatments for chronic Achilles tendinopathy: an update and current status.
Review article
Wijesekera NT, et al. Skeletal Radiol. 2010.

Percutaneous ultrasound-guided injections in the musculoskeletal system.
Review article
Adler RS, et al. Ultrasound Q. 2003.

Ultrasound-guided interventional procedures in the musculoskeletal system.
Review article
Cardinal E, et al. Radiol Clin North Am. 1998

The use of ultrasound in guiding musculoskeletal interventional procedures.
Review article
Lento PH, et al. Phys Med Rehabil Clin N Am. 2010

Musculoskeletal interventional ultrasound.
Review article
Joines MM, et al. Semin Musculoskelet Radiol. 2007

Sonographically guided carpal tunnel injections: the ulnar approach.
Review article
Smith J, et al. J Ultrasound Med. 2008

[Ultrasound guided interventional radiology].
Cohen M, et al. J Radiol. 2007. Article in French.

Musculoskeletal ultrasound for interventional physiatry.
Review article
De Muynck M, et al. Eur J Phys Rehabil Med. 2012

Ultrasound-guided injections in rheumatology: actual knowledge on efficacy and procedures.
Review article
D'Agostino MA, et al. Best Pract Res Clin Rheumatol. 2013

[Ultrasound-guided interventional procedures in the musculoskeletal system].
Del Cura JL, et al. Radiologia. 2010.

Article in Spanish.

Ultrasound-guided trigger point injections in the cervicothoracic musculature: a new and unreported technique.
Botwin KP, et al. Pain Physician. 2008

Musculoskeletal ultrasound intervention: principles and advances.
Review article
Louis LJ, et al. Radiol Clin North Am. 2008

EUS-guided fine needle injection (FNI) and anti-tumor therapy.
Review article
Chang KJ, et al. Endoscopy. 2006

Ultrasound-guided musculoskeletal procedures in children.
Thapa M, et al. Pediatr Radiol. 2013

Sonographically guided flexor hallucis longus tendon sheath injection.
Mehdizade A, et al. J Ultrasound Med. 2007

Ultrasound imaging for the rheumatologist. XVI. Ultrasound-guided procedures.
Review article
Epis O, et al. Clin Exp Rheumatol. 2008

Interventional radiology and the musculoskeletal system.
Review article
Weidner S, et al. Best Pract Res Clin Rheumatol. 2004

Ultrasound-guided procedures: techniques and usefulness in controlling inflammation and disease progression.
Review article
Koski JM, et al. Rheumatology (Oxford). 2012
 

IN QUALE TIPOLOGIA DI PAZIENTE ED IN QUALE FASCIA DI ETA' E' INDICATO QUESTO TIPO DI CURA?
 
 
 
  • Negli SPORTIVI (Tennisti, Podisti, Calciatori, Pallavolisti, Cestisti ecc.) che hanno bisogno  di risolvere tempestivamente il problema così da evitare  gli  stop prolungati e la conseguente "perdita della condizione atletica" e del trofismo muscolare (una delle principali paure dello sportivo).


Ecco il LOGO della "divisione" sportiva di Eco-Interventistica Firenze
 
 
CURA DEL DOLORE NELLO SPORT (TENNIS CALCIO CORSA PODISMO ATLETICA RUGBY PUGILATO)
 
 
  • L'Eco-Interventistica Muscolo-Scheletrica dà il meglio di sé anche in numerose  PATOLOGIE DELL'ADULTO, professionali, post-traumatiche, acute,  croniche. 
 
 
  • Questa metodica, così mini-invasiva e "rispettosa", ci dà infine grandi soddisfazioni anche nel PAZIENTE ANZIANO, fragile ed usurato, che non può essere curato con farmaci per gli effetti collaterali e che non può essere operato per il rischio anestesiologico e/o chirurgico.
 
 
 
QUALI SONO LE PRINCIPALI PATOLOGIE TRATTATE DALL'ECO-INTERVENTISTICA-MUSCOLO-SCHELETRICA?
 
I Pazienti che si rivolgono a noi, spesso dopo aver già provato rimedi e cure non soddisfacenti, presentano PATOLOGIE DEI TENDINI e MUSCOLO-SCHELETRICHE molto frequenti e frequentemente molto dolorose. 
 
Più in precisamente ecco una  rassegna delle patologie che curiamo:
 
SPALLA DOLOROSA, DOLORE ALLA SPALLA, PERIARTRITE, TENDINITE, CALCIFICAZIONE SPALLA, BORSITE, TENOSINOVITE) 
  • LA SPALLA DOLOROSA ("periartrite", conflitto sotto-acromiale, borsite, calcificazione del tendine)

TERAPIA, CURA, ARTROSI ANCA, COXARTROSI, DOLORE ANCA, ANCA DOLOROSA, COXITE, INFIAMMAZIONE, BORSITE ILEOPSOAS,INFILTRAZIONE ANCA, VISCOSUPPLEMENTAZIONE, ACIDO IALURONICO
 
  • IL DOLORE DA ARTROSI DELL'ANCA

CURA, TERAPIA, INFILTRAZIONE, ACIOD IALURONICO, DOLORE GINOCCHIO, GONALGIA, GONARTROSI, VERSAMENTO GINOCCHIO, CISTI DI BAKER
  • IL DOLORE DEL GINOCCHIO (gonalgia, artrosi del ginocchio, versamenti, cisti di  Baker)

 
EPICONDILITE, EPITROCLEITE, GOMITO DEL TENNISTA, DOLORE GOMITO, CURA, TERAPIA, INFILTRAZIONE, ECOGRAFIA, GUIDA ECOGRAFICA, ACIDO IALURONICO, CORTISONE, TENNIS
  • IL DOLORE DEL GOMITO (gomito del tennista - epicondilite, gomito del  golfista- epitrocleite)
 
 
TENDINITE ACHILLEA, TENIDINE D'ACHILLE, DOLORE TENDINE ACHILLEO, TERAPIA, CURA, INFILTRAZIONE, DOLORE TALLONE, CORSA, PODISMO, CALCIO, CALCIATORE, RUNNER
  • LA TENDINOPATIA-TENDINITE ACHILLEA
 
 
 
FASCITE PLANTARE, DOLORE PIEDE, CORSA, RUNNER, PODISMO, PODISTA, CALCIO, CALCIATORE, ATLETICA, PATOLOGIA SPORTIVA, SPORT, SCARPA, CALZATURA, PLANTARE
  • LA FASCITE PLANTARE
  • LO SPERONE CALCANEARE
 
 
CURA, INFILTRAZIONE, ACIDO IALURONICO, CORTISONE, RIZOARTROSI, DOLORE MANO, DOLORE POLLICE, ARTROSI MANO, ARTROSI,  
 
  • LA RIZOARTROSI
 
 
QUALI SONO GLI EFFETTI  COLLATERALI O INDESIDERATI?
 
Proprio per la precisione della guida ecografica gli effetti indesiderati sono minimi
 
- solo in modesta percentuale (30% dei pazienti)  riacutizzazione del dolore nelle prime 48-72 ore dopo il trattamento 
 
- flushing  (arrossamenti del volto e dello scollo, transitorio ed autolimitantesi) da CCS (5% dei pazienti) 
 
- transitorio incremento dei valori della pressione arteriosa negli ipertesi (utile controllo ed eventuale correzione della terapia anti-ipertensiva)
 
- transitorio incremento dei valori della glicemia nei pazienti diabetici (utile monitoraggio ed eventuale correzione della terapia antidiabetica)
 
- piccolo ematoma in sede di infiltrazione (10% dei pazienti)
 
QUALI  SONO LE CONTROINDICAZIONI?
 
Allergia ai farmaci che usiamo (anestetico locale, acido ialuronico, cortisone).
 
 
PER ACCEDERE AL SERVIZIO:
 
Il nostro servizio ha sede attualmente presso 
 
 
  • L'ISTITUTO SALUS MEDICA di Firenze
 
055 6540501
 
 e presso
 
  • L'ISTITUTO DI FISIODIAGNOSTICA RAGIONIERI DI SESTO FIORENTINO 
 
055 4200056
 
I responsabili del Servizio sono:
 
Dott. G. Ricignolo - Dott. F. Giannelli
 
 
QUANDO E' POSSIBILE ESEGUIRE I TRATTAMENTI?
 
Attualmente siamo operativi sia per 
trattamenti programmati che per le urgenze:
 
tutti i  
 
LUNEDI' - MARTEDI' - GIOVEDI'.
 
 
In particolare:
 
  • PRESSO L'ISTITUTO SALUS MEDICA FIRENZE 
 
Prossime sedute:
 
 
MARTEDI' 28 GIUGNO 2016 (mattina)
GIOVEDI'  30 GIUGNO 2016 (mattina)

 
 
  • PRESSO L'ISTITUTO DI FISIODIAGNOSTICA RAGIONIERI DI SESTO FIORENTINO
Prossime sedute: 
 
LUNEDI' 27 GIUGNO 2016 (pomeriggio)
LUNEDI' 04 LUGLIO 2016 (pomeriggio) 
 
COME FARE PER PRENOTARE UN TRATTAMENTO?
 
 
Per l'appuntamento puoi rivolgerti 
al 
  • servizio accettazione      dell'Istituto SALUS MEDICA via Arrigo Da Settimello, 5/b (zona Coverciano, traversa del viale D’Annunzio) Firenze.
Tel.: 055 6540501digitando poi 1 (studi medici)
 
 
  • servizio accettazione dell'ISTITUTO DI FISIODIAGNOSTICA RAGIONIERI via Leonardo da Vinci, 24 Sesto Fiorentino (FI)
Tel.: 055 4200056
 
 
 
SONO TERAPIE MOLTO COSTOSE?
 
Se dicessimo di no probabilmente più di uno avrebbe da obiettare, soprattutto in questi periodi di ristrettezze. 
 
La presenza contemporanea di due specialisti, l'ecografo, i materiali monouso e gli oneri di struttura, necessariamente comportano oneri non irrilevanti.
 
Naturalmente tutto è relativo.
 
La nostra scelta è stata quella di contenere i costi, per rendere accessibile a più pazienti possibile questa possibilità di cura.
 
In particolare ogni trattamento ha il costo di 200 euro a seduta.
 
Ove necessario, occorre aggiungere il costo dell'acido ialuronico (in media circa 40-50 euro).
 
Secondo la nostra esperienza la brevità della terapia e la sua rapidità d'azione fanno sì che la spesa sia spesso nettamente inferiore ai costi delle terapie più convenzionali.
 
Inoltre la rapida risoluzione dei sintomi e la convalescenza breve ed "attiva" (quasi sempre è indicato il movimento e la fisioterapia piuttosto che  il riposo) riducono drasticamente il numero delle giornate di lavoro perse.
 
Infine sempre per la brevità e rapidità d'azione della terapia si riduce notevolmente anche il consumo di farmaci anti-dolorifici con i benefici conseguenti in termini di mancati effetti collaterali e di riduzione della spesa sanitaria.
 
PER APPUNTAMENTI E INFORMAZIONI
CONTATTI TELEFONICI
0556540501
0554200056
HAI BISOGNO DI ALTRI DETTAGLI, INFORMAZIONI E  PARTICOLARI SUL SERVIZIO?
 
Leggi qui:
 
 
DESCRIZIONE DETTAGLIATA DEL SERVIZIO DI ECOGRAFIA INTERVENTISTICA MUSCOLO-SCHELETRICA
 
 
 
L'Eco-Interventistica Muscolo-Scheletrica costituisce una Efficace,Sicura e Rapida terapia per molteplici patologie Muscolo-Scheletriche (dolore della spalla, dell' anca, borsite, patologie del tendine croniche o acute (tendinite), tenosinovitefascite plantare, cisti gangliare, cisti di Baker, sperone calcaneare, artrosi di anca e ginocchio, artrite, calcificazione tendinea della spalla ecc.).
 
NON si tratta di terapie chirurgiche né artroscopiche, bensì di trattamenti ambulatoriali, mini-invasivi, condotti con ago sottile, in sicurezza e precisione, sotto eco-assistenza, che risultano ottimamente tollerati  dal Paziente e che determinano una rapida regressione  della sintomatologia (dolore, limitazione funzionale) in un' alta percentuale  di casi, quasi sempre con un singolo o duplice intervento, solo in alcuni casi in tre sedute.
 
L'Eco-Interventistica Muscolo-Scheletrica vede nelle seguenti patologie le principali e più frequenti applicazioni:
  
 
  1. "SPALLA DOLOROSA" (la cosiddetta "PERIARTRITE",  sindromi da "conflitto" sottoacromiale, calcificazione dei  tendini della cuffia dei rotatori, borsite, capsulite adesiva, tenosinovite del tendine del capo lungo del bicipite -TCLB- artrosi)
  2. ARTROSI DELL'ANCA
  3. ARTRITE
  4. BORSITE
  5. TENDINOPATIA ACHILLEA
  6. EPICONDILITE - EPITROCLEITE
  7. FASCITE PLANTARE
  8. SPERONE CALCANEARE
  9. GANGLIO CISTICO SINOVIALE O GANGLIO ARTROGENO
  10. CISTI DI BAKER DEL GINOCCHIO
 
 
PER APPUNTAMENTO CHIAMA
 
 
 
  • L'ISTITUTO SALUS MEDICA di Firenze
 
055 6540501
 
 e presso 
 
  • L'ISTITUTO DI FISIODIAGNOSTICA RAGIONIERI DI SESTO FIORENTINO 
 
055 4200056
 
I responsabili del Servizio sono:
 
Dott. G. Ricignolo - Dott. F. Giannelli
 
 
... ma scendiamo ancora di più nel dettaglio: 
  
LA SPALLA DOLOROSA
 
DOLORE ALLA SPALLA, DOLORE NOTTURNO, MOVIMENTO, INFORTUNIO, SPORT, TENNIS, PALLAVOLO, ARTRALGIA, ARTRITE, DOLORE ARTICOLAZIONE, PERIARTRITE, TENDINITE, BORSITE, VERSAMENTO, TENOSINOVITE, SPALLA CONGELATA, IMPINGEMENT, CONFLITTO SOTTO-ACROMIALE, DOLORE NOTTURNO
 
(dolore alla spalla - "periartrite" - conflitto sotto-acromiale - tendinopatia calcifica)
 
Sono molteplici le situazioni patologiche che possono determinare dolore  a carico della spalla, spesso con notevole disturbo del riposo notturno,  più o meno associati a limitazione funzionale e conseguente marcato scadimento della qualità di vita.
 
Per fortuna molte delle affezioni di spalla traggono NOTEVOLE e RAPIDO giovamento dalla terapia infiltrativa guidata dalla ecografia (eco-interventistica).
 
La terapia, eseguita sotto assistenza ecografica, consente elevata PRECISIONE e SICUREZZA.
 
Con questa metodica, per esempio, l'infiltrazione con cortisone non deve fare più paura!
 
Infatti,  quando necessaria,  viene eseguita dove è utile (intra-bursale), evitando  l'errore di infiltrare il tendine danneggiandolo (il più frequente sbaglio  nei trattamenti eseguiti "alla cieca").
 
Questi trattamenti infiltrativi, eseguiti sotto visione diretta ecografica, in "real time", consentono inoltre di effettuare una terapia "sartoriale", ritagliata su misura  sullo specifico quadro clinico-ecografico presentato dal Paziente.
 
Spesso, nella nostra pratica ambulatoriale di Eco-Interventistica Muscolo-Scheletrica, ci troviamo di fronte a quelle che sono definite "sindromi da conflitto" oppure alla   tendinopatia macrocalcifica dei tendini della cuffia (calcificazioni intra-tendinee), alla  borsite acuta con versamento intrabursale o cronica con ispessimento e spesso aderenze della borsa, alla tenosinovite del tendine del capo lungo del bicipite (TCLB).
 
Alcune volte il Paziente mostra prevalenti segni di flogosi (infiammazione), altre volte il quadro è caratterizzato da segni di usura, di artrosi, con aspetti cronico-degenerativi, assottigliamento dei tendini se non vere e proprie lesioni di cuffia.
 
Naturalmente tali espressioni cliniche, quando non francamente chirurgiche,  possono essere trattate con terapie ben tollerate, variamente modulate, mirate, efficaci, rapide e sicure.
 
 
Parliamo adesso di una delle patologie più dolorose della spalla:
 
LA TENDINOPATIA CALCIFICA DI SPALLA
 
fuoriuscita di calcificazione, TENDINOPATIA CALCIFICA, CALCIFICAZIONE SPALLA, IDROLITOCLASIA, TPE, INFILTRAZIONE, ECOGUIDATA, ECOGRAFIA, ECO-INTERVENTISTICA, LAVAGGIO, TRATTAMENTO PERCUTANEO
CHE COS’E’- E' una condizione caratterizzata dalla formazione di depositi di calcio all'interno dei tendini dei muscoli che si inseriscono nell’articolazione scapolo-omerale, quella fra braccio e spalla.
 
La patologia  determina  dolore alla spalla che spesso dura mesi o anni, attraversando fasi di intensità minore o marcata che magari di giorno limita solo un po' i movimenti, ma che di notte frequentemente si fa sentire di più.
 
La storia naturale della calcificazione, se non trattata, segue un suo ciclo evolutivo (ciclo di Uthoff). Ad ogni fase di questo ciclo corrisponde un differente quadro clinico.
 
La fase di "riassorbimento" è la più dolorosa, ma anche la più idonea al trattamento.
 
Studi epidemiologici hanno evidenziato che colpisce soprattutto nella IV-V decade di vita e prevalentemente le donne.
 
CHE COSA FARE- Per questo problema esistono diverse soluzioni.
 
 
 
  • La prima è aspettare che passi: la calcificazione può rompersi spontaneamente ed essere riassorbita, in tempi variabili tra settimane e mesi. In questo caso se si è fortunati il disturbo non torna più. Purtroppo, più frequentemente, invece  tende a diventare persistente-cronico.
 
Altre possibilità sono rappresentate da diversi trattamenti:
 
  • la ionoforesi.
  • Le onde d'urto (le stesse che si usano per i calcoli renali), "dolorosette", per usare un eufemismo, abbastanza costose, necessitano di almeno 3-4 trattamenti, uno a settimana e danno la risposta terapeutica in una percentuale di circa il 50-60%, in media dopo un mese circa dall'inizio della terapia, in quanto segue i tempi di una azione "biologica" che le onde d'urto determinano, con l'incremento della vascolarizzazione loco-regionale ed il conseguente auspicato riassorbimento della calcificazione.
  • l’intervento chirurgico in artroscopia (eseguito cioè senza «aprire» la spalla) per asportare la calcificazione, che richiedono l'ospedalizzazione e necessitano di un periodo lungo di convalescenza (alcune settimane di tutore) e di rieducazione funzionale (circa 3 mesi!).
 
  • il TRATTAMENTO PERCUTANEO ECO-ASSISTITO  della tendinopatia calcifica della spalla anche detto di IDROLITOCLASIA (il trattamento da noi praticato).
 
 
COSA E' IL TRATTAMENTO PERCUTANEO ECO-ASSISTITO (T.P.E.)
O DI "IDROLITOCLASIA"
DELLE CALCIFICAZIONI DEI TENDINI DELLA SPALLA?
 
E' una tecnica concettualmente molto semplice, ambulatoriale, che si esegue sotto guida ecografica, in anestesia locale.
 
Eseguiamo tale metodica dal 2007 con risultati estremamente soddisfacenti che giustificano il costante aumento della richiesta.
 
La tecnica prevede l’introduzione mirata, ecoassistita, di due aghi nella calcificazione (tecnica a due aghi).
Tranquilli!  usiamo l'anestetico locale per ridurre al massimo il dolore.  
 
Attraverso un ago si inietta la soluzione fisiologica (acqua) che scioglie la calcificazione, così come l'acqua fa con il gesso.
Dall' altro ago fuoriesce il calcio  disciolto.
 
Puoi vedere da queste foto il materiale calcifico colliquato estratto dalla spalla del paziente,  con suo grande sollievo.
 
Inoltre, più in basso, se vuoi puoi accedere ad un filmato che mostra un nostro trattamento completo, praticamente senza tagli o montaggio,  di idrolitoclasia ecoguidato.
 
fuoriuscita di calcificazione, TENDINOPATIA CALCIFICA, CALCIFICAZIONE SPALLA, IDROLITOCLASIA, TPE, DOLORE ALLA SPALLA, SPALLA DOLOROSA, TRATTAMENTO PERCUTANEO, AGOGUIDA, ECOGUIDA, ECOGRAFIAfuoriuscita di calcificazione,  TENDINOPATIA CALCIFICA, CALCIFICAZIONE SPALLA, IDROLITOCLASIA, TPE, DOLORE ALLA SPALLA, SPALLA DOLOROSA, LAVAGGIO SPALLA
Per vederlo, hai bisogno di Flash Player.
trattamento di calcificazione tendinea di spalla
Breve filmato relativo a trattamento percutaneo ecoassistito di tendinopatia calcifica della spalla (TPE) in Paziente con sindrome dolorosa della spalla

Dopo avere lavato via la calcificazione eseguiamo l'abbondante lavaggio della borsa con soluzione fisiologica.
 
Infine si infiltra in maniera mirata un antinfiammatorio 
steroideo nella borsa (mai all’interno del tendine) allo scopo di  sfiammare e di favorire il processo di recupero funzionale.
 
Per vederlo, hai bisogno di Flash Player.
SSS_4 (convertito)
visualizzazione ecografica di lavaggio-sbrigliamento percutaneo della borsa sub-acromion-deltoidea della spalla
 
Le dimensioni della calcificazione sono importanti; la nostra esperienza ci porta a preferire il trattamento di calcificazioni superiori o uguali ai 5-6 mm di diametro massimo.
 
Il trattamento è eseguito sotto assistenza ecografica e pertanto l’ecografia è l’unica indagine richiesta per valutare la possibilità di effettuazione del trattamento.
 
PER APPUNTAMENTO CHIAMA
 
  • servizio  accettazione della SALUS MEDICA via Arrigo Da Settimello, 5/b (zona Coverciano, traversa del viale D’Annunzio) Firenze,
Tel.: 055 6540501
 
oppure 
 
  • servizio accettazione dell'ISTITUTO DI FISIODIAGNOSTICA RAGIONIERI via Leonardo da Vinci, 24 Sesto Fiorentino (FI)
Tel.: 055 4200056
 
specificando che si desidera effettuare una valutazione per eventuale trattamento percutaneo ecoassistito di tendinopatia calcifica o di IDROLITOCLASIA  della spalla.
 
Il giorno del trattamento all’interno della sala ecografica saranno presenti il 
 
  • Dott. Gaetano Ricignolo (Medico Chirurgo Specialista in Medicina Interna - Diploma Nazionale SIUMB in Ecografia)  
  • Dott. Fabrizio Giannelli (Medico Chirurgo Angiologia e Flebologia Interventistica - Diagnostica eco-color-Doppler vascolare).
 
Il trattamento inizierà con l’iniezione dell’anestetico locale e continuerà con il "lavaggio" della calcificazione, abbondante  lavaggio bursale, infiltrazione intrabursale con CCS.
 
Seguirà poi la medicazione e l'applicazione di ghiaccio per circa 15'.
 
Al termine della terapia verrà eseguito un ADDESTRAMENTO AGLI ESERCIZI DI FISIOTERAPIA e sarà concordata  con il Paziente la data nella quale avverrà il secondo trattamento con completamento con acido ialuronico e controllo ecografico  (generalmente dopo una settimana dal I trattamento).
 
Raccomandiamo sempre ed in maniera estremamente convinta la fisioterapia sia per riattivare la parte di muscolatura sotto-utilizzata a causa del dolore e della conseguente limitazione funzionale che   al fine di prevenire problemi di borsite adesiva con  riacutizzazione del dolore.
 
La fisioterapia dovrà essere  iniziata a partire dal giorno stesso del trattamento (con gli esercizi come da addestramento) ed eventualmente anche in una struttura a scelta del Paziente.
 
Il Paziente generalmente rimane in osservazione presso la struttura per circa 15'-30’.
 
Il Paziente può  tornare alla sua attività lavorativa entro 48 ore, anche se svolge un lavoro con impegno fisico, come quello del muratore o del meccanico. 
 
Noi consigliamo comunque un periodo di circa 7 giorni di riposo funzionale (talvolta per  due-tre giorni dopo il trattamento può acutizzarsi il dolore). 
 
COSA SUCCEDE DOPO IL TRATTAMENTO?
 
Da un punto di vista clinico generalmente i Pazienti riferiscono immediato beneficio. 
 
Al controllo a 7-10 giorni la maggioranza dei Pazienti ha risposto positivamente al protocollo IDROLITOCLASIA + FKT (fisio-kinesi-terapia). 
 
Una  minoranza di Pazienti, nei due-tre-quattro  giorni successivi al trattamento, attraversa una fase di acutizzazione del dolore che precede la successiva regressione della sintomatologia.
 
Soltanto nel 3-4% dei casi totali trattati  (35 su circa 1000 Pazienti) si è verificata la ripresa transitoria della sintomatologia, tra il 2° ed il 4° mese dopo il trattamento.
 
Quasi sempre tali Pazienti avevano precocemente cessato l’attività motoria  e gli esercizi di fisioterapia consigliati, specifici per la spalla (a conferma di quanto sia importante la fisioterapia!!!).
 
 
La nota "dolente":
 
QUANTO HAI DETTO CHE COSTA CURARE LA CALCIFICAZIONE DELLA SPALLA?
 
I costi del trattamento, che presso i nostri ambulatori purtroppo non è eseguibile  in regime di convenzione, sono i seguenti: 
 
 I seduta: 200 euro
II seduta: 200 euro 
(escluso acido ialuronico)
 
e comprendono
 
  1. Ecografia di assistenza e guida ai trattamenti (Dott. G. Ricignolo)    
  2. Trattamento (idrolitoclasia) 
    (Dott. G. Ricignolo - Dott. F. Giannelli)
  3. Addestramento agli esercizi di fisioterapia (Dott. F. Giannelli)
  4. Stesura della relazione dettagliata dei trattamenti e prescrizioni terapeutiche post-trattamenti (Dott. G. Ricignolo) 
 
 
 
Parliamo adesso di altre possibili e FREQUENTI cause di SPALLA DOLOROSA
 
LE SINDROMI DA CONFLITTO LE BORSITI CRONICHE E
LE BORSITI  ACUTE
 
Le borse sierose sono strutture presenti nel nostro organismo interposte tra tendini ed ossa e tra muscoli ed articolazioni al fine di favorire lo scorrimento e diminuire l’attrito durante il movimento.
 
Al  loro interno viene prodotto del liquido per consentire la lubrificazione delle pareti della borsa durante il movimento.
 
Nel corpo umano troviamo centinaia di borse, le più importanti si trovano in corrispondenza di punti strategici e vulnerabili come l’articolazione del ginocchio, della spalla, del gomito, dell’anca e del calcagno.
 
Oltre a proteggere fisicamente queste zone le borse migliorano la distribuzione dei carichi sulle superfici articolari, consentendo al tempo stesso una maggiore fluidità nei movimenti.
 
Se queste borse non fossero presenti il tendine "sfregherebbe" sull’osso o sulle strutture adiacenti deteriorandosi e causando dolore (DOLORE ALLA SPALLA, SPALLA DOLOROSA, DOLORE ALL'ANCA, DOLORE AL GINOCCHIO ecc.).
 
Quando le borse subiscono irritazioni eccessive a causa di stress meccanici come "conflitti",  sfregamenti ed impatti ripetuti possono infiammarsi (BORSITE) aumentando gli attriti articolari.
 
La TERAPIA consiste 
 
- nell’aspirazione eco - guidata  del versamento liquido, se presente,  con  svuotamento della borsa,
  
- lavaggio e distensione della borsa con soluzione salina con conseguente  sbrigliamento di eventuali aderenze e sinechie. 
 
A seguire viene eseguita  
 
- infiltrazione intrabursale di steroide.
 
Frequentemente, soprattutto quando risultano dominanti aspetti cronico-aderenziali o in presenza di artrosi, si provvede, dopo circa una settimana, ad 
 
- infiltrazione intrabursale ed intra-articolare con acido ialuronico
 
Preferiamo eseguire il trattamento in due tempi per evitare la somministrazione contemporanea di acido ialuronico e cortisonico in quanto il CCS potrebbe denaturare l'acido ialuronico, riducendone così l'efficacia.
 
Puoi vedere qui sotto un breve filmato che mostra una infiltrazione ecoguidata all'interno della guaina che riveste il tendine del capo lungo del bicipite ma rigorosamente all'esterno del tendine stesso.
 
Per vederlo, hai bisogno di Flash Player.
Infiltrazione ecoguidata intraguaina ed extratendine del tendine del capo lungo del bicipite omerale
Filmato che mostra l'infiltrazione condotta in precisione e sicurezza, sotto guida ecografica, della guaina del TCLB con SF per sbrigliare la guaina e con CCS depot per trattare la componente flogistica
 

I costi del trattamento (escluso acido ialuronico), non eseguibile  in regime di convenzione presso i nostri ambulatori sono i seguenti:
 
 I seduta: 200 euro
II seduta: 200 euro
 
 comprendenti:
 
 
  1. Ecografia di assistenza e guida al trattamento (Dott. G. Ricignolo)
  2. Trattamento (Dott. G. Ricignolo - Dott. F. Giannelli)
  3. Addestramento agli esercizi di fisioterapia (Dott. F. Giannelli)
  4. Stesura della relazione dettagliata del trattamento e prescrizioni terapeutiche post-trattamento (Dott. G. Ricignolo)
 
 
 
PER APPUNTAMENTO CHIAMA
 
SALUS MEDICA via Arrigo Da Settimello, 5/b (zona Coverciano, traversa del viale D’Annunzio) Firenze, tel.: 055 6540501
 
oppure 
 
servizio accettazione dell'ISTITUTO DI FISIODIAGNOSTICA RAGIONIERI via Leonardo da Vinci, 24 Sesto Fiorentino (FI) tel.: 0554200056
 
 
specificando che si desidera effettuare una valutazione per eventuale trattamento percutaneo ecoassistito di borsite.
 
 
Cambiamo adesso articolazione, parliamo dell' 
 
ARTROSI DELL’ANCA 
 
e della TERAPIA INTRA-ARTICOLARE ECOGUIDATA DELL’ANCA (VISCOSUPPLEMENTAZIONE)
 
Nei casi di artrosi dell’anca sintomatica, cioè che dà dolore, utilizziamo una tecnica  relativamente nuova:
 
la viscosupplementazione eco-guidata intra-articolare dell'anca  con acido ialuronico ad alto peso molecolare.
 
L’iniezione intra-articolare può essere utilizzata nelle forme di artrosi iniziale ed intermedia evitando o rimandando l’intervento chirurgico, oppure “accompagnando” il Paziente, liberandolo dalla sintomatologia, in attesa dell’intervento.
 
Nella nostra esperienza (oltre 900 infiltrazioni eseguite) il trattamento è ottimamente tollerato dal Paziente, praticamente indolore.
 
L'infiltrazione è eseguita in condizioni di estrema sicurezza ed asepsi con l’uso di materiali sterili monouso (covers sterili monouso per la sonda, ago-guida sterile monouso, gel sterile monouso).
 
Più di tante parole potrà spiegare  il  filmato che trovi qui sotto,  relativo ad un trattamento di viscosupplementazione, da noi eseguito.
 
 
Per vederlo, hai bisogno di Flash Player.
viscosupplementazione anca
Breve filmato inerente infiltrazione intra-articolare eco-guidatata dell'anca con acido ialuronico ad alto p.m. in Paziente con artrosi dell'anca
 
CON CHE FREQUENZA E' NECESSARIO INTERVENIRE?
 
Generalmente è sufficiente una viscosupplementazione ogni 4 mesi, anche se sono possibili, in relazione alle diverse situazioni, cadenze a frequenza sia maggiore che minore.
 
viscosupplementazione eco-guidata,  artrosi dell'anca, acido ialuronico, terapia, dolore all'anca, coxartrosi, artrosi, anca dolorosa 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
I costi del trattamento, non eseguibile  in regime di convenzione presso i nostri ambulatori, sono i seguenti:
 
 I seduta: 200 euro
II seduta dopo 1-2 settimane : 200 euro
poi una viscosupplementazione ogni 4-8 mesi: 200 euro
 
(escluso acido ialuronico)
 
comprendenti:
 
 
  1. Ecografia di assistenza e guida ai trattamenti (Dott. G. Ricignolo)    
  2. Trattamenti  (Dott. G. Ricignolo - Dott. F. Giannelli)
  3. Stesura della relazione dettagliata dei trattamenti e prescrizioni terapeutiche post-trattamenti (Dott. G. Ricignolo)
 
 
Le tecniche di eco-interventistica ottengono inoltre ottimi risultati anche nelle situazioni infiammatorie, sia delle borse della regione anteriore dell'anca (BORSITE DELL'ILEO-PSOAS)  che artriche con versamento intracapsulare (ARTRITE COXO-FEMORALE). 
 
In tali casi, sempre sotto guida ecografica si provvede alla centesi del versamento ed alla successiva infiltrazione mirata con corticosteroide  depot. 
 
 
 
versamento borsa ileopsoas, BORSITE, DOLORE ANCA, INFIAMMAZIONE ANCA, TERAPIA, INFILTRAZIONE, GUIDA ECOGRAFICA, ECOGUIDATA, ECOINTERVENTISTICA, FIRENZEversamento intracapsulare anca,  DOLORE ANCA, INFIAMMAZIONE ANCA, TERAPIA, INFILTRAZIONE, GUIDA ECOGRAFICA, ECOGUIDATA, acido ialuronico, peso molecolare, ortopedia, ortopedico, fisiatra, firenze 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
PER APPUNTAMENTO CHIAMA:
 
SALUS MEDICA via Arrigo Da Settimello, 5/b (zona Coverciano, traversa del viale D’Annunzio) Firenze 
 
TEL.: 055 6540501
 
oppure al
 
servizio accettazione del'ISTITUTO DI FISIODIAGNOSTICA RAGIONIERI via Leonardo da Vinci, 24 Sesto Fiorentino (FI)
TEL.: 055 4200056
 
 
specificando che si desidera effettuare una valutazione per eventuale viscosupplementazione intra-articolare dell'anca ecoguidata.
 
 
 
AFFRONTIAMO ADESSO UNA PATOLOGIA ESTREMAMENTE FREQUENTE 
 
L'ARTROSI DI GINOCCHIO
 
 
ecointerventistica, ecografia, INFIAMMAZIONE, ARTRITE, TENDINITE, GINOCCHIO, DOLORE, dolore al ginocchio, sport, corsa, podismo, tennis, pallavolo, atletica leggera,GONALGIA, VERSAMENTO GINOCCHIO, VERSAMENTO, CISTI DI BAKER, firenzeIn corso di patologia degenerativa dell'articolazione del ginocchio il nostro intervento comprende una prima fase di valutazione clinico-ecografica, onde escludere una fase "attivata", infiammatoria, dell'artrosi. 
 
Se vengono rilevati segni di versamento intra-articolare, intrabursale o si apprezzano situazioni flogistiche associate, tendinitico-peritendinitiche, si procede al trattamento anti-infiammatorio (centesi del versamento ed infiltrazione condotta in precisione e sicurezza, sotto guida ecografica, con corticosteroide depot).
 
A seguire diamo il via al protocollo terapeutico dell'artrosi con somministrazione sequenziale di ACIDO IALURONICO AD ALTO PESO MOLECOLARE.
 
PERCHE' OCCORRONO TRE TRATTAMENTI?
 
perché ogni terapia produce alcuni risultati che si completano generalmente dopo tre infiltrazioni. 
 
In particolare  con la 
Ia INFILTRAZIONE INTRA-ARTICOLARE  si 
             
 
  1. attenua il dolore acuto                  
  2. riduce la flogosi sinoviale
  3. interferisce con le cellule dell'infiammazione (migrazione dei PMN, inibizione dell'attivazione dei macrofagi)
  4. riduce il versamento articolare
  5. previene ulteriori danni alla cartilagine articolare
  6. potenzia i meccanismi di difesa del condrocita
 
 
con la IIa INFILTRAZIONE INTRA-ARTICOLARE (dopo una settimana) si
 
 
  1. elimina il dolore acuto
  2. estingue la flogosi sinoviale
  3. blocca la migrazione dei PMN
  4. disattiva i macrofagi residenti attivati
  5. inibisce la proliferazione dei T-linfociti
  6. risolve il versamento articolare
  7. riattiva la barriera idrodinamica protettiva
 
 
 
con la IIIa INFILTRAZIONE INTRA-ARTICOLARE (dopo una settimana) si 
 
 
  1. ripristina la funzionalità sinoviale
  2. riattiva la barriera emato-sinoviale
  3. riequilibra le popolazioni cellulari residenti
  4. produce un fluido sinoviale con viscoelasticità fisiologica
  5. riattiva il repair cartilagineo
  6. stimola il metabolismo condrocitario
 
           
con la IVa INFILTRAZIONE INTRA-ARTICOLARE (tre-quattro mesi) si
 
 
  1. consolida il recupero articolare
  2. previene una possibile "desincronizzazione"
  3. previene alterazioni a carico della barriera emato-sinoviale
  4. induce il "remodelling" della regione cartilaginea lesionata
 
 
Per vederlo, hai bisogno di Flash Player.
CENTESI ECOGUIDATA DI PSEUDOCISTI DI BAKER
Centesi completa ecoguidata di versamento a carico della borsa del gastrocnemio-semimbranoso (cisti o pseudo-cisti di Baker) del ginocchio
 
Il "pacchetto"  di  trattamento comprende:
 
 
  1. Ecografia di assistenza e guida ai trattamenti (Dott. G. Ricignolo)    
  2. Trattamento  (Dott. F. Giannelli)
  3. Stesura della relazione dettagliata dei trattamenti e prescrizioni terapeutiche post-trattamenti (Dott. G. Ricignolo) 
 
 
per un costo (acido ialuronico escluso)  di:
 
I SEDUTA: euro 200.
 
II SEDUTA (dopo una/due settimane): euro 200.
 
III SEDUTA (dopo una/due settimane):   euro 200.
 
IV SEDUTA(dopo quattro-otto mesi): euro 200.
 
 
PERCORSO
 
Rivolgersi al servizio  accettazione della SALUS MEDICA via Arrigo Da Settimello, 5/b (zona Coverciano, traversa del viale D’Annunzio) Firenze, tel.: 055 6540501 

oppure al servizio accettazione dell'ISTITUTO DI FISIODIAGNOSTICA RAGIONIERI via Leonardo da Vinci, 24 Sesto Fiorentino (FI) tel.: 0554200056
 
  
specificando che si desidera effettuare una valutazione clinico-ecografica per eventuale trattamento per artrosi di ginocchio.
 
ECOINTERVENTISTICA, ECOINTERVENTISTICAFIRENZE, SPORT, INFORTUNIO, DOLORE TERAPIA, TENNIS, FEDERAZIONE ITALIANA TENNIS,  PODISMO, NAVE, ATLETICA, CALCIO, RUGBY, NUOTO, firenze 
EPICONDILITE-EPITROCLEITE
 
GOMITO DEL TENNISTA, GOMITO DEL GOLFISTA, TENNIS, DOLORE, EPICONDILTE, EPITROCLEITE, ECOINTERVENTISTICA, ECOINTERVENTISTICA FIRENZE, FIRENZE, RICIGNOLOL'epicondilite laterale, comunemente conosciuta come gomito del tennista, consiste nell'alterazione distrofico-degenrativa (più che infiammatoria) dei tendini dei muscoli estensori dell'avambraccio. 
 
Questi muscoli si inseriscono all'esterno del gomito e permettono di sollevare la mano e il polso. Il dolore del gomito può essere avvertito nel punto in cui le fibre tendinee di questi muscoli aderiscono all'osso della parte esterna del gomito o per tutta la lunghezza dei muscoli. 
 
In genere è più intenso durante o dopo gli sforzi compiuti con la mano e il polso. 
 
Nei casi più gravi il semplice movimento del polso o l'azione di afferrare degli oggetti, anche se leggeri, possono risvegliare il dolore.
 
Questa patologia è più  frequente in coloro che seguono la pratica del tennis
a causa di una scorretta tecnica di gioco.
 
L'epicondilite mediale o epitrocleite è un processo degenerativo più che flogistico dei tendini dei muscoli flessori dell' avambraccio, che si inseriscono sul versante interno del gomito e viene chiamata anche “gomito del golfista”.
 
La terapia percutanea ecoguidata,dopo accurata sterilità e anestesia locale, consiste nell' introduzione sotto guida ecografica di ago 22g, needling e bleeding, iniezione intratendinea di acido ialuronico a basso peso molecolare e steroide extratendineo, peritendineo.
 

I costi del trattamento (escluso acido ialuronico), non eseguibile  in regime di convenzione presso i nostri ambulatori sono i seguenti:
 
 I seduta: 200 euro
II seduta: 200 euro
 
 comprendenti:
 
  1. Ecografia di assistenza e guida ai trattamenti (Dott. G. Ricignolo)    
  2. Trattamento (Dott. G. Ricignolo - Dott. F. Giannelli)
  3. Addestramento agli esercizi di fisioterapia (Dott. G. Ricignolo)
  4. Stesura della relazione dettagliata del trattamento e prescrizioni terapeutiche post-trattamenti (Dott. G. Ricignolo)
 
PER APPUNTAMENTO CHIAMA
 
il servizio  accettazione della SALUS MEDICA via Arrigo Da Settimello, 5/b (zona Coverciano, traversa del viale D’Annunzio) Firenze, tel.: 055 6540501
 
oppure il
 
servizio accettazione dell'ISTITUTO DI FISIODIAGNOSTICA RAGIONIERI via Leonardo da Vinci, 24 Sesto Fiorentino (FI) tel.: 0554200056
 
 
specificando che si desidera effettuare una valutazione per eventuale trattamento percutaneo ecoassistito di epicondilite e /o epitrocleite.
 
 
ECOINTERVENTISTICA, ECOINTERVENTISTICA FIRENZE, FIRENZE, RICIGNOLO, SPORT, INFORTUNIO, DOLORE, DOLORE DEL PIEDE, TERAPIA, TENNIS, PODISMO, ATLETICA, CALCIO, RUGBY, NUOTO, FEDERAZIONE ITALIANA TENNIS, FIT, FEDERAZIONE PROVINCIALE TENNIS FIRENZE, TOSCANA REGIONALE 
FASCITE PLANTARE
 
ECOINTERVENTISTICA, ECOINTERVENTISTICAFIRENZE, FASCITE PLANTARE, DOLORE TALLONE, DOLORE CALCAGNO, PIEDE, TERAPIA, CURA, INFILTRAZIONE, ECOGRAFIA, firenze, acido ialuronico, CALZATURA, SCARPA, PLANTARE, PODOLOGO, ricignolo, Per fascite plantare si fa riferimento ad un processo infiammatorio-distrofico degenerativo del cosiddetto “legamento arcuato” altrimenti denominato “aponeurosi plantare”, che è una fascia fibrosa che decorre in avanti dalla zona mediale del calcagno fino a fondersi con i legamenti che s’inseriscono sulle dita.
 
Di solito il processo avviene a livello della inserzione calcaneare (meno vascolarizzata), può essere o meno associato  alla spina calcaneare e cioè ad una formazione ossea speroniforme che si forma a livello del processo mediale del calcagno.
 
La fascite plantare avviene per modificazioni degenerative dovute a microtraumi ripetuti a livello dell’inserzione della fascia plantare che causano una periostite da trazione e microlacerazioni, dovuta quindi ad una eccessiva sollecitazione.
 
La terapia ecoassistita consiste, previa accurata sterilità ed anestesia locale,   nell’introduzione sotto assistenza ecografica di ago 20 G, needling e bleeding di eventuale spina calcaneare, iniezione intratendinea di acido ialuronico a basso peso molecolare e steroide perifasciale ed extra cuscinetto adiposo calcaneare (onde evitare fenomeni di liponecrosi steroidea).  
 
PER APPUNTAMENTO CHIAMA:
 
SALUS MEDICA via Arrigo Da Settimello, 5/b (zona Coverciano, traversa del viale D’Annunzio) Firenze
 
Tel.: 055 6540501
 
oppure 
 
ISTITUTO DI FISIODIAGNOSTICA RAGIONIERI via Leonardo da Vinci, 24 Sesto Fiorentino (FI)
 
Tel.: 055 4200056
 
specificando che si desidera effettuare una valutazione per eventuale trattamento percutaneo ecoassistito di fascite plantare.
 
 I costi del trattamento (escluso acido ialuronico), non eseguibile  in regime di convenzione presso i nostri ambulatori sono i seguenti:
 
 I seduta: 200 euro
eventuale (necessaria soltanto nel 30% dei casi)
II seduta: 200 euro
 
 comprendenti:
 
  1. Ecografia di assistenza e guida ai trattamenti (Dott. G. Ricignolo)    
  2. Trattamenti  (Dott. G. Ricignolo - Dott. F. Giannelli)
  3. Addestramento agli esercizi di fisioterapia (Dott. G. Ricignolo)
  4. Stesura della relazione dettagliata del trattamento e prescrizioni terapeutiche post-trattamenti (Dott. G. Ricignolo) 
 
 
 
TENDINOPATIA ACHILLEA
 
TENDINE ACHILLEO, TENDINITE, INFIAMMAZIONE, DOLORE TENDINE,  PIEDE, TALLONE, CaLCAGNO, ECOINTERVENTISTICA, ECOINTERVENTISTICAFIRENZE, RICIGNOLO, PLANTARE, SCARPA, CALZATURA, PODOLOGOLa tendinopatia achillea è un’affezione del tendine di Achille.
 
Coinvolge solitamente chi pratica sport, dopo i 18 anni, che sovraccaricano tale tendine come la corsa, il salto, calcio ecc..
 
Le cause più frequenti sono: microtraumatismi ripetuti (calzature inidonee, errori di allenamento, campi di gara incongrui), ipersollecitazioni funzionali, alterazioni anatomiche e funzionali del piede, malattie metaboliche e reumatologiche, predisposizione genetica.
 
E' frequente nel calcagno la sindrome di Haglund, patologia della regione calcaneare posteriore caratterizzata da borsite retroachillea, tendinopatia inserzionale del tendine di Achille e prominenza dell’angolo calcaneare superiore che determina impingement con la faccia anteriore del tendine d’Achille.
 
La terapia ecoassistita, dopo accurata sterilità ed anestesia locale,  consiste nell’introduzione sotto guida ecografica di ago 18-20 G, bleeding di eventuale spina achillea, iniezione intratendinea e peritendinea di acido ialuronico a medio peso molecolare e steroide peritendineo.
 
Trattamento di eventuale borsite retro e pre-calcaneare. 
 
I costi del trattamento (escluso acido ialuronico), non eseguibile  in regime di convenzione presso i nostri ambulatori, sono i seguenti:
 
 I seduta: 200 euro
II seduta: 200 euro
 
 comprendenti:
 
  1. Ecografia di assistenza e guida ai trattamenti (Dott. G. Ricignolo)    
  2. Trattamento (Dott. F. Giannelli)
  3. Addestramento agli esercizi di fisioterapia (Dott. G. Ricignolo)
  4. Stesura della relazione dettagliata dei trattamenti e prescrizioni terapeutiche post-trattamenti (Dott. G. Ricignolo) 
 
 
 
PER APPUNTAMENTO CHIAMA:
 
Rivolgersi al servizio  accettazione della SALUS MEDICA via Arrigo Da Settimello, 5/b (zona Coverciano, traversa del viale D’Annunzio) Firenze, tel.: 055 6540501
 
oppure aldel'ISTITUTO DI FISIODIAGNOSTICA RAGIONIERI via Leonardo da Vinci, 24 Sesto Fiorentino (FI) tel.: 055 4200056
 
 
specificando che si desidera effettuare una valutazione per eventuale trattamento percutaneo ecoassistito di tendinopatia achillea.
 
 
Ti ringraziamo per aver visitato il nostro sito e speriamo di essere stati sufficientemente esaustivi nella descrizione del Servizio.
 
Nel caso tu desiderassi   comunque ulteriori chiarimenti oppure  avessi la necessità di   parlare direttamente con noi ci puoi chiamare telefonando allo
055 6540501, digitando poi 1
(SALUS MEDICA: Studi Medici).
 
Ti risponderanno con cortesia le segretarie dell'Istituto
oppure telefona allo 
 
055 4200056
(ISTITUTO FISIODIAGNOSTICA RAGIONIERI DI SESTO FIORENTINO) 
 
 
 
 
 
 
 
SPORTIVO, DOLORE, INFORTUNIO, GOMITO, GINOCCHIO, SPALLA, ANCA, CAVIGLIA, EPICONDILITE, FASCITE PLANTARE, VERSAMENTO, BORSITE,